Crea sito

Contro l’Happy Meal di Mc Donald la “pizza a portafoglio” (Video)

foto da tripadvisor

Antefatto: da un paio di settimane la catena di fast food più nota al mondo, divenuta anche sponsor ufficiale dell’ Expo che in teoria si dovrebbe occupare di biodiversità ed alimentazione e che invece ha ceduto alle lusinghe dell’idea platonica del cibo globalizzato, sta mandando in onda una pubblicità in cui,all’interno di una pizzeria, un bambino preferisce l’Happy Meal ad una più tradizionale pizza.

Levata di scudi di parlamentari, associazioni di categoria,dietologi, Meccdonalt replica che non aveva intenzione di offendere nessuno e la consueta ridda di candidati che speculano sull’attacco ad uno dei simboli dell’agroalimentare campano, per fare campagna elettorale in vista delle europee.

Una delle risposte più efficaci è questa che, con ironia, esalta lo street food napoletano e le centinaia di migliaia di pizze e cibo venduto in strada che ostacolano il successo, a Napoli, delle multinazionali dell’ alimentazione veloce. Nella fattispecie, uno dei simboli del cibo di strada napoletano, la pizza cosiddetta a “portafoglio” perchè piegata in 4 parti. Il Costo? Da 1 euro a 1 euro e 50. Col costo di un “pasto felice” ci mangiate in 4.

Il video è di Puok e Med:

Nei giorni scorsi ha fatto scalpore lo spot di una grossa multinazionale in cui viene screditato il pasto simbolo di una città, la PIZZA. Ecco la risposta ironica del popolo napoletano <3#puokemed______________________________Idea: Egidio Cerrone Regia e Montaggio: Giuseppe TuccilloSoundtrack: Danjlo TurcoSi ringraziano affettuosamente Mastergrill e Dal Presidente per aver messo a disposizione i locali, Maria Bellopede per l’aiuto sul set e tutti i meravigliosi attori, su tutti il piccolo Francesco e la sua famiglia

Posted by Le avventure culinarie di Puok e Med on Martedì 14 aprile 2015

Tags: , , ,

Comments are closed.