Crea sito

Dubbi e ombre inquietanti intorno agli ulivi salentini

In questo giorni si stanno moltiplicando gli sforzi, gli appelli e le riunioni sul tema. E’ intervenuto per primo, a livello nazionale, il Senatore Dario Stefano, ex assessore alle politiche agricole della Puglia, al quale hanno poi fatto seguito diverse dichiarazioni di big politici, tutti rivolte alla richiesta di fondi per fronteggiare l’emergenza. Insomma siamo alle solite: scoppiata l’emergenza si pensa a monetizzare. Ma è molto difficile calcolare l’entità di questi aiuti, visto che per ora si sa davvero poco su questa strana moria degli ulivi secolari, tra i più pregiati alberi della nostra terra. Sembra ormai identificato il killer che costringerà l’estirpazione di migliaia di ulivi, che risponde al nome di xylella fastidiosa, un batterio mai trovato in Europa.  Si tratta infatti di un organismo riscontrato solo in California, in particolari colture, tra cui la principale risulta essere la vite. Gli studi sui sintomi della xylella risalgono già al 1951. Attualmente i maggiori esperti mondiali sono i biologi dell’università di Berkley, attesi in Salento nella prossima settimana. Proprio dal sito di Berkley abbiamo scovato le foto e i dati di questo articolo.

L’articolo completo:

Dubbi e ombre inquietanti intorno agli ulivi salentini. – Ozanews – Il Salento visto dal basso.

Tags: , ,

Comments are closed.