Crea sito

Illuminismo imprenditoriale italiano: prendiame tutto il Sudde e facciamo un grante Sciàrmalscèc

No dico, io davvero muoio dalle risate e realizzo che l’Italia non ha più futuro (vittima di una immensa implosione culturale,politica,economica,sociale,morale,religiosa ecc) quando ascolto i pareri illuminati dei modelli di imprenditoria italiana.

Non sto parlando di Briatore ma di Oscar Farinetti, il fondatore di Eatitaly. E se proprio lui che dell’identità alimentare fa un cavallo di battaglia e l’oggetto del suo intraprendere, cade in un reticolo di banalità e luoghi comuni, beh abbiate pazienza, caliamo giù questo sipario al più presto.

Farinetti, intervistato da Scanzi per il Fatto Quotidiano, in un orgasmo intellettualprogressistaliberalimprenditoriale vuole risolvere così i problemi del Mezzogiorno: cioè prentiame il sud che è la terra più bella tel monde, trasformiamola in una grande, immensa Sciàrmalscèc, esenzione fiscale di 10 anni per tutte le murtinazzionale che venghen a investì, possono assumere solo li taliani..Ma tante non vengheno..c’è la mafia e hanne paura…Mannagg…

Siamo davvero messi male.

A parte la grossolana generalizzazione sul sud mafioso a priori, qualcuno dica a Farinetti che a) la mafia è ovunque ma proprio davvero, lo giuro, ovunque e nella regione in cui è nato c’è qualche comune sciolto per infiltrazioni mafiose b) se proprio vogliamo essere onesti intellettualmente, la mafia non s’è mai fatta problemi a fare impresa. Dove conviene ovviamente. E, pecunia non olet, quando si tratta di sghei, nessuno s’è mai tirato indietro dal fare affari con la mafia. Figuriamoci poi quelle educande di multinazionali. Senza alcuna distinzione geografica o regionale.

Ma come si può ridurre il Mezzogiorno, ricco di una congerie vastissima di unicità e tipicità culturali, agroalimentari, enogastronomiche, ad una immensa globalizzata Sciàrmalscèc? E sarebbe questa l’originale ricetta? No perchè a me sembra il pensiero della buona madre di famiglia quando apre il frigorifero e vede che c’è un sacco di roba che sta per scadere e allora prepara un indistinto minestrone.

Ma poi, dico, occorre chiamare le multinazionali straniere per creare Sciàrmalscèc al Sud?

Ma Farinetti lo sa che il Mezzogiorno è ricco di idee imprenditoriali , di giovani soprattutto, e che vengono poi attuate all’estero perchè , ad esempio, se chiedi un prestito a Crotone, e con la benedizione di tutte le divinità del Pantheon ti viene concesso, paghi dalle 3 alle 4 volte in più in percentuale, di interessi, rispetto a chi lo chiede e lo ottiene a Bolzano?

Che la macchina che ti scarrozza in giro ti costa meno del premio RC auto che devi pagare in più (per assicurarla) rispetto agli altri imprenditori della penisola, perchè che la legge sia uguale per tutti, in Italia, è solo uno auspicio, più che la realtà?

Che se poi tutto ti va bene e diventi ricco, e ti vengono a chiedere il pizzo e tu vai a denunciarli, qualcuno in divisa potrebbe risponderti “uuuhh..ma quanto zelo ma ti conviene?”

Che se poi tutto ti va proprio bene bene, e fai Sciàrmalscèc in Calabria manco la mano del Padreterno o gli ufi con le astronavi riescono a farti arrivare i clienti nella tua piccola Sciàrmalscèc perchè le stazioni ferroviarie sono soltanto una illusione della mente e l’idea di “viaggio” è associata solo ad esperienze di tipo lisergico (grazie Moretti)?

Che se poi non vuoi usare il treno, ti resta sempre la Salerno-Reggio Calabria (sic!)? Strutture aeroportuali? Varie ed eventuali.

Che se gli va ancora bene, fanno i documenti, hanno partita iva, posizione Inps, libri contabili, conto corrente bancario. Sono una società. Hanno costi fissi. Il commercialista da pagare. La sede sociale è nel garage, non è a norma, se arrivano di nuovo i vigili, o la finanza, o l’Inps, o l’ispettorato del lavoro, o l’ufficio tecnico del Comune, o i vigili sanitari, sono altri soldi. Evitano di mettere l’insegna fuori della porta per non dare nell’occhio. (citaz da Se Steve Jobs fosse nato a Napoli).

Che se poi pure questa ti va bene dopo tre o quattro mesi, viene un esperto della pizza, del caffè, del puparuolo mbuttunato o del comitato di sciarmalsceccologia e rilascia una intervista che “clamoroso, sembra Sciàrmalscèc ma non lo è, e il caffè fa schifo, la mozzarella è bianca e la pizza sa di pizza”, e il concilio ecumenico della stampa italiana (corsera,repubblica in testa) titolano: “Solita truffa al Sud, finta Sciarm per fregare i turisti, costruita sopra rifiuti nucleari, falde all’uranio e caffè rancido”. E magari tirano fuori un dossier sull’acqua del 1900 in cui si scopre che se la bevi ti trasforma in zombie?

Allora Farinetti, francamente, il problema del Sud non è trashfommalla in Sciàrmalscèc, con le palme, il cocco e l’indigeno che ti soscia con la palma, e non sono neppure le multinazionali che ti fanno la carità come in Lucania, dove le società petrolifere (eeh le multinazionali) pagano le royalties meno che in Nigeria). Il problema del Sud è continuare a farci sopra immense masturbazioni mentali (l’assistenza,il credito di imposta ecc), come se si parlasse degli avanzi lasciati in frigo. Con l’aggravante di non avere alcuna cognizione di causa. Ma vuoi vedere che hanno ragione i veneti e il problema del Sud alla fine della fiera è proprio l’Italia com’è ora? Farinetti, mi creda, basterebbe iniziare ad adeguare le tariffe Rc auto al resto dell’Italia. Offrire a tutti i territori parità di condizioni nell’accesso al credito. Ed una comunicazione che la smetta di considerare il Sud, il castello degli orrori dell’Italia e uno Sciàrmalscèc pezzotto.

PS: ovviamente la facciamo abusiva, tanto poi qualche partito con sede legale ad altre latitudini condona tutto. Pazienza, alla fine, si farà i vaghi, si dirà che questi terroni hanno una naturale propensione all’illegalità e ci si sgraverà d’ogni responsabilità.

Tags: , , ,

2 comments

  1. Muoio dalle risate, giuro. Complimenti per il tono ironico.

  2. Grazie! Sono d’accordo con quello che scrivi; preferisco non esprimere giudizi su Farinetti!