Crea sito

La altre Terre dei Fuochi del Sud: Mussomeli

Mussomeli è un paese di undicimila abitanti in provincia di Caltanissetta.

Secondo quanto riportato dal Giornale Sicano, anche Mussomeli sarebbe un sito ad alto tasso di rischio per inquinamento.

C’è anche la miniera di Raineri tra quelle indicate dall’Arpa ad alto rischio, ovvero miniere dove negli anni passati potrebbero essere state interrate tonnellate di rifiuti tossici se non addirittura radioattivi. Si tratta di una miniera che ricade in territorio di Mussomeli (è distante in linea d’aria pochi chilometri dalla ben più nota miniera Bosco di Serradifalco-San Cataldo), ma trovandosi un po’ fuori mano rispetto alla strada provinciale, appartiene a quei siti di cui si parla poco o niente.
Della miniera di Raineri si sa davvero poco e ancora meno se ne parla, nonostante evidenti tracce di salgemma, sono tuttora visibili lungo il tratto che la costeggia. E anche sotto l’impatto economico/lavorativo per la comunità mussomelese, la miniera di Raineri non ebbe rilevanza tranne sporadiche collaborazioni di qualche tecnico specializzato. La miniera, insomma, quasi nulla ha lasciato nella memoria storica dei mussomelesi tant’è che i più ignorano la sua ubicazione e perfino la sua stessa esistenza.
E proprio qui pochi anni addietro, nel febbraio del 2008, si registrò un inquietante caso, documentato con foto dal geologo della Protezione Civile provinciale dott. Salvatore Saia, che notò sul terreno una grande orma a forma di stella. L’orma si stagliava nitida sul fango a pochi centimetri dal lucore del sale. L’orma era stata impressa con forza tant’è che era traboccante di pioggia e, cosa assai strana, tutt’attorno non c’erano altre orme, né di uomini né di bestie.
Da decenni le 800 tra miniere e cave siciliane sono state abbandonate, ma di quello che le ecomafie potrebbero avere sepolto là sotto, è buio pesto. Di tanto in tanto il velo di silenzio che avvolge le miniere e le cave viene squarciato, ma ben presto l’oblio torna a cadere sul contenuto sepolto nelle viscere della terra. E mentre le indagini faticano ad ingranare, da noi si continua a morire di tumori di ogni genere.
Che cosa ci sarebbe nelle miniere abbandonate di Mussomeli?

Tags: , ,

Comments are closed.