Crea sito

Le Monde : “Napoli,immondezzaio d’Italia” ma pronta a far emergere la propria identità vilipesa

UntitledDa circa 6 ore è online sul sito di Le Monde, il documentario sulla Terra dei Fuochi, realizzato dalla testata francese circa un mese fa.

“Naples, la paubelle de l’Italie”, Napoli la pattumiera d’Italia.

“A seconda della direzione del vento – racconta l’articolo di Philippe Ridet – la chiesa riceve i miasmi di decomposizione delle discariche che circondano la città . Prodotti farmaceutici, solventi, residui di adesivi, che si decompongono lentamente nel terreno, inquinando falde e pozzi. Un fetore che ha più recentemente aggiunto luci che mescola in acre fumo nero, residui tossici e quelli che lo sono meno, senza lasciare traccia”, documenta l’articolista che ha incontrato don Patriciello ed i vari comitati spontanei.

E raccoglie testimonianze sulle storie di malattia e cancro.

E, nella parte dell’articolo visibile soltanto a pagamento, parla di come la gente del posto sia pronta a riaffermare una nuova identità vilipesa e sbeffeggiata, per lungo tempo: “Nous sommes en train de faire émerger une nouvelle identité qui a trop longtemps été bafouée”. Dunque, anche all’estero si iniza a parlare della svolta identitaria del Mezzogiorno.

Perchè al di là del titolo che potrebbe dar adito al solito clichè stereotipato ed offensivo, il reporter racconta con oggettività la realtà di una terra trasformata nella pattumiera delle aziende nazionali.

L’articolo in francese è disponibile qui.

Tags: ,

Comments are closed.