Crea sito

“Questi napoletani hanno le orecchie sporche?”

E’ successo nel corso di Valpolicella-Napoli. L’arbitro della partita è ora sotto inchiesta per razzismo.

Il club di serie A, con il suo presidente pro tempore Raffaele Riccio, denuncia alla Federcalcio e all’Associazione arbitri il comportamento di Giacomo Dall’Oco, direttore di gara della sezione di Finale Emilia, considerato «provocatorio e intimidatorio». In un esposto il club napoletano dà questa versione di quanto è accaduto sabato scorso durante Volpicella Verona-Napoli, terminata 5-0 per le venete. «Dall’Oco assumeva sin dalle prime battute di gioco un atteggiamento razzista verso le nostre calciatrici e la nostra panchina. Al 10’, sull’1-0 per il Volpicella, e dopo alcune decisioni avverse alla nostra formazione, alle prime nostre proteste Dall’Oco si avvicinava e diceva a muso duro “Ma che lingua parlate?” , nonostante ci fossimo spiegati benissimo in italiano, facendo intendere chiaramente che non gli andava a genio la nostra inflessione napoletana». Gli episodi più gravi, secondo l’esposto di Riccio, poco dopo. Al 22′ una calciatrice del Napoli si infortunava e il tecnico procedeva al cambio. «L’arbitro si è avvicinato alla panchina e mi ha detto “Ma non avete neanche il tabellone dei numeri per i cambi? Da dove venite?”». Il secondo episodio, quello che ha scatenato la reazione più indignata del Napoli, lo spiega ancora Riccio nel racconto dei fatti avvenuti a Volpicella e riassunto nell’esposto a Federcalcio e Aia. «All’inizio del secondo tempo, all’entrata delle squadre in campo, con le nostre ragazze già schierate, l’arbitro Dall’Oco, si rivolgeva a noi in modo provocatorio: “Ma non hanno sentito le vostre giocatrici che dovevano entrare insieme? Non si lavano le orecchie? Questi napoletani hanno le orecchie sporche?”».

Fonte: Il Mattino, Gazzetta.it

Tags: , ,

Comments are closed.