Crea sito

Napoli: quintultima negli incidenti denunciati ma la RC auto continua a rincarare

Se c’è una battaglia che conduco da anni su questo blog, con immutata passione e determinazione, è quella contro la discriminazione territoriale da RC auto.

Uno dei motivi per i quali a Napoli e provincia si pagano premi 3 o 4 volte maggiori rispetto ad una provincia italiana del centro nord, a parità di classe maturata ed anzianità, è, secondo le compagnie assicuratrici, l’elevato numero di incidenti denunciati (di cui in alcuni caso si sospetta l’origine fraudolenta).

Oggi il Corriere del Mezzogiorno riporta la classifica, stilata dal sito di preventivi assicurativi Facile.it, dei sinistri denunciati. Sorpresa:  Napoli e la Campania risultano tra gli ultimi posti. La classifica si basa sulle dichiarazioni, rilasciate al momento della stipula della nuova polizza, relativamente al numero degli incidenti causati e di cui si è stati vittima nel corso dell’anno.

Il sito, che ha analizzato oltre 500.000 preventivi effettuati negli ultimi 30 giorni, rispetto allo scorso anno ha rilevato un nuovo calo del numero di italiani penalizzati per aver causato un sinistro: in percentuale, questi guidatori rappresentano solo il 3,67% del totale degli utenti alle prese con il rinnovo. 

A svettare è l’Umbria, regione in cui la percentuale di automobilisti che ha dichiarato di aver causato un incidente nel 2013 arriva addirittura al 5,11%, in forte aumento rispetto allo scorso anno (era quartultima tra le 20 regioni); la Toscana è seconda (4,85%), mentre il Lazio è terzo (4,75%). Fanalino di coda il Molise (2,25%), seguito da Friuli Venezia Giulia (2,97%) e Basilicata (3,21%). Per la Campania il 3,30%.

Evidentemente, proprio per la pesante spada di Damocle che incombe sugli automobilisti a Napoli e in Campania, in tanti preferiscono risolvere il sinistro in maniera bonaria senza coinvolgere l’assicurazione, nel timore di scalare di classe e pagare premi assicurativi ancora più alti.

 

Tags: , ,

2 comments

  1. Credo che derivi dal fatto che negli anni passati gli incidenti denunciati ed i relativi indennizzi erano un botto in questa provincia.

    • quand’anche fosse questa la motivazione, poichè la situazione è cambiata, perchè invece di diminuire il premio continua ad aumentare?