Crea sito

Nasce Eccellenze Campane, la Terra del Buono

Cibo campano e di qualità. altro che Terra dei Fuochi e speculazioni interessate.

Nasce Eccellenze Campane, una liturgia di prodotti agroalimentari che rappresentano eccellenza e qualità.

Perchè questa è la terra del Buono.

“Circa 20 anni fa visitammo assieme gli ultimi piani del Ka De We di Berlino (megastore del lusso, anche enogastronomico ndr) – ricorda Buonocore – credo che lì sia nata l’idea di Eataly”. Nel 2003 l’imprenditore di Alba chiama il collega partenopeo, dice di voler fare qualcosa con il cibo e di aver bisogno di una mano. Buonocore si occupa soprattutto di acquisizioni per il gruppo. Gravita intorno a Eataly fino a maggio scorso, poi la scelta di fare da sé, puntando sui prodotti campani. Eccellenze Campane è come un girone dei golosi. Si parte dal banco che si preferisce e si prosegue, senza separazioni di spazi. Si guarda, si mangia, si compra e non per forza in questo ordine. La mozzarella è di Roberto Battaglia, che i frequentatori di Eataly già conoscono. Azienda a Capua e latte che arriva dal Casertano e dal Salernitano. È  il “casaro” con la scorta, per aver denunciato vari tentativi di estorsione. ” Abbiamo scelto lui anche per questo – spiega l’imprenditore – e abbiamo aderito da subito al protocollo per la legalità”. La Taverna degli antichi piatti della tradizione è affidata alla Masseria dei Trianelli di Ruviano e alla pazienza di Luciano Di Meo che ha promesso la “minestra ammaritata” di un tempo: tre giorni di lavorazione per un piatto. Ci sarà la “chianca”, il banco macelleria con sole tre razze, mucca marchigiana, ma allevata in Campania, maiali bianchi e neri del Casertano. I polli arriveranno in seguito, se ne stanno occupando tre ragazzi laureati in veterinaria e che hanno scelto di fare i macellai. La “Cassaduoglio” è l’antica salumeria napoletana, dove si vendeva prevalentemente formaggio e olio, qui reinterpretata; ci saranno i “panuzzari di Gragnano” con il “panuozzo”, una specie di pane pizza da riempire con gli ingredienti presenti nello store; non mancherà la pizza, quella di Domenico Vuolo e i dolci affidati a Pasquale Marigliano – famoso per i suoi panettoni – e alla Gay Odin per cioccolato e gelati. Si produrrà anche pasta a marchio Eccellenze Campane. La formula è quella del pastificio di Gragnano Afeltra (la cui acquisizione da parte di Farinetti fu seguita proprio da Pasquale Buonocore). (Il Sole 24 Ore)

L’articolo completo

Tags: ,

Comments are closed.