Crea sito

Omertà ed inciviltà nella terra dei fuochi? Ecco i numeri che le smentiscono

de L’Extraterrone

E’ da quando è scoppiato il caso “Terra dei Fuochi” che esponenti politici e dei media nazionali non fanno altro che addossare le colpe di quanto successo ad i cittadini campani. Da Adinolfi a Liguori, da Ministri vari ed eventuali ad esponenti della Politica Locale e Nazionale il parere è unanime: “I Campani sono gente incivile. Non fanno la differenziata e non vogliono inceneritori. Si sono fatti riempire di rifiuti tossici in connivenza con le organizzazioni criminali e poi fanno manifestazioni. BLA BLA BLA”.
Soffermiamoci sui due temi: omertà ed inciviltà. Secondo voi è omertoso un popolo che ha denunciato ben 1.806 volte attività illecite di smaltimento dei rifiuti? (Le rotte della Terra dei Fuochi – Legambiente) Secondo me NO!
Passiamo all’inciviltà. Ho fatto un’analisi dei dati dei Comuni Ricicloni in Campania (Legambiente 2013) che rientrano nella lista dei 47 Comuni contaminati secondo il Ministero dell’Interno ed ho fatto il confronto con i dati di raccolta differenziata delle più grandi città del Centro-Nord (Dati ISTAT 2013). Le percentuali di RD sono relative all’anno 2012. Ebbene, i risultati sono evidenti. Bacoli domina la classifica con l’83% di RD. Più dei moralizzatori Trentini. Pomigliano e Villaricca fanno meglio di Torino e Verona. Tufino differenzia di più di Venezia, Bologna, Milano e Firenze. Caivano fa meglio di Roma e Trieste.
Sarebbe meglio che smettessero di additare i cittadini per l’inciviltà e l’omertà. I danni ambientali sono SOLO ED ESCLUSIVAMENTE da imputare all’assenza dello STATO e delle ISTITUZIONI nei territori interessati. I CITTADINI DELLA TERRA DEI FUOCHI FANNO IL PROPRIO DOVERE. LO STATO NO!

Tags: ,

1 comment

  1. io sono una persona che vive il trauma della terra dei fuochi da 10 anni circa,
    perchè vivo io con i miei tre figli nella zona acerra afragola, caivano.
    da 10 anni che chiamo le autorità vigili del fuoco polizia e carabinieri vigili urbani
    dalla mia abitazione 3 piano situato nella zona reggi lagni acerra io vedo tutto o quasi quello che succede a l’orizzonte fumo che si alzava nel cielo dopo bruciato dei centinaia di chili di cavi elittrici,dopo tante denuncie fatte, adesso anno scoperto la terra dei fuochi. le autorità tanto si muovano,quanto……………..
    un saluto, a marino, ciao sono luigi figlio di rosa di acerra sorella di tuo nonno paderno.