Immissioni in ruolo. Posti al Nord, al Sud le briciole. Scarsa trasparenza suddivisione delle cattedre. Posti Primaria: Lombardia 26%, Sicilia 1%

 

Insomma niente di nuovo sotto al sole, anche per quanto riguarda le assunzioni per il comparto scuola:

Quali sono state le variabili che hanno determinato la divisione delle cattedre tra le regioni? E’ stato preso in considerazione soltanto l’andamento demografico? E il pensionamento dei docenti? Le percentuali delle cattedre vuote?

Infatti, se, ad esempio è vero che l’andamento demografico penalizza il Sud, è anche vero che al Sud ci sono maggiori pensionamenti. Quindi? Quale peso ai due criteri è stato assegnato nella divisione delle cattedre?

 

 

L’articolo completo:

Immissioni in ruolo. Posti al Nord, al Sud le briciole. Scarsa trasparenza suddivisione delle cattedre. Posti Primaria: Lombardia 26%, Sicilia 1% | Orizzonte Scuola.

 

Precedente È una vera ecatombe. E chi lo nega lo fa in cattiva fede. Non ci è amico. Successivo L'oro nero che in Italia rende poveri - Video