Procuratore capo di Napoli: Napoli non è più Gomorra

Anche il procuratore capo di Napoli, dopo le parole del sindaco De Magistris, non ci sta a continuare a dipingere una immagine di Napoli stereotipata sul luogo comune “gomorroico”.

Così Giovanni Colangelo a Kualus Davi:

E’ piuttosto chiaro che le paranze di giovanissimi camorristi dimostra che più che l’esercito, lo Stato dovrebbe investire in scuole e strutture di recupero.
Precedente Paolo Chiariello (SKY): Caro Saviano, la Napoli che tu racconti non esiste più Successivo Napoli: giovedì gnocchi, sabato sera rapina ai calciatori