Resistenza umanitaria partenopea nel Reich di PaTania

Sottotitolo: NAPOLETANI RESTITUISCONO BORSETTA RITROVATA SENZA SOTTRARRE NULLA ALL’INTERNO .

Succede che una ragazza padovana, a Padova, perda la propria borsa con documenti, carte di credito e 200 euro.

Succede che, secondo quanto raccontato dal quotidiano veneto “Il Gazzettino”, la sua banca le telefoni avvertendola che dei ragazzi napoletani avevano ritrovato la borsetta perduta.

screenshot da Il Gazzettino.it

A quel punto: Secondo quanto raccontato dalla stessa ragazza, Giorgia in cuor suo pensava, con molto pregiudizio, che i soldi non li avrebbe più riavuti, ma almeno avrebbe rivisto i documenti e tutto il resto. Quando ha incontrato i ragazzi che l’avevano rintracciata, invece, è rimasta stupita dal fatto che dentro la pochette ci fosse proprio tutto, fino all’ultimo centesimo.

Decisa a ringraziare, avrebbe voluto offrire una “ricompensa” a quei ragazzi così gentili ma uno di loro le ha avanzato una particolare richiesta: un video nel quale ringraziarli urlando un semplice «Forza Napoli». Giorgia è stata al gioco, come raccontato lei lo ha quasi urlato e poi ha sentito la voglia di ingraziarli ancora.

Ma sapete in tutto ciò dov’è la notizia? Che questa storia faccia notizia. Un po’ come il padrone che morde il cane.

Godiamoci questa manifestazione di resistenza umanitaria partenopea nel Reich Patano.

 

 

Precedente 'O sistema si infiltra nel Reich di PaTania Successivo