Rifiuti tossici sepolti a Brindisi

Una pattumiera geograficamente individuata a Sud.

E’ la volta di Brindisi: fanghi tossici, cromo e piombo ritrovati in discariche non autorizzate.

Ecco il servizio de Il Fatto Quotidiano:

Precedente "Gli abitanti sono gli esseri più sudici che io abbia mai visto" da "abbruciare vivi" Successivo Cara pummarola, ma tu che acqua bevi?