Sorpresi mentre gettano rifiuti nel Parco di Rauccio. Denunciati due veneti

Che per certe regioni di questo paese, il sud sia una cloaca da riempire di immondizia, per poi ergersi a maestri della raccolta differenziata, non è un mistero.

Questo articolo è emblematico. E’ successo a Lecce.

Sorpresi mentre gettano rifiuti nel Parco di Rauccio. Denunciati due veneti

Due uomini, originari del Veneto, sono stati sorpresi a gettare rifiuti in una campagna ricadente nel Parco naturale regionale Bosco e Paludi di Rauccio, mentre a  poche centinaia di metri vigili del fuoco, protezione civile e personale dell’Agenzia regionale per le risorse irrigue e forestali erano impegnati a domare gli ultimi focolai di un incendio.

La scoperta dell’illecito abbandono di rifiuti – nei pressi di un curvone lungo la strada che collega Torre Chianca a Spiaggiabella -, è stata fatta casualmente: sono stati Gaetano Lipari, del settore Protezione civile del Comune di Lecce e il coordinatore dell’ufficio Ambiente, Cataldo Cannillo, inviati nella località dove attorno alle 13.30 era stato segnalato il rogo, a scorgere in lontananza dei movimenti attorno ad un furgone che aveva il vano posteriore aperto: dentro materiale di risulta e anche un lavello.


L’articolo completo:

Sorpresi mentre gettano rifiuti nel Parco di Rauccio. Denunciati due veneti.

Precedente Ricerca e hitech, Sud arretrato? Occhio all’innovazione nascosta Successivo Capitan Padania, il supereroe padano, un reperto fantastico!