Crea sito

A Casal di Principe, cotti e mangiati dalla Nuova Cucina Organizzata


Ci sono storie nella terra dei casalesi, che non ispirano sceneggiatori per pay tv. E non suscitano il clamore necessario per suggerire le trame di un best seller. Sono quelle trame scritte da persone perbene, nella terra del casalesi. Storie di Casalesi, dove le uniche macchie rosse sul pavimento sono quelle del pomodoro e del ragù. E per questo non godono dell’apertura dei tg nazionali, o dei quotidiani pronti a sbattere quei mostri terroni di terra di lavoro, in prima pagina.

Storie di cucina..solidarietà e prodotti a km 0. E, proprio per esorcizzare i demoni del luogo, il nome di questa storia è NCO, Nuova Cucina Organizzata, che tra il serio ed il faceto, fa il verso a quella che fu la NCO (nuova camorra organizzata) di Raffaele Cutolo.

Ecco come i ragazzi della NCO, ristorante di San Cipriano d’Aversa, descrivono la propria attività:

“Nuova Cucina Organizzata è il ,ristorante pizzeria pioniere di un innovativo approccio che trova la ragione di esistere nella solidarietà umana.

NCO nasce come risposta necessaria per far fronte ai disagi di un contesto territoriale, dove un esasperato individualismo mira a stroncare ogni tentativo di riscatto.

Puntando sulla ricchezza dell’aggregazione, sulla condivisione degli obiettivi e sulla consapevolezza che un futuro migliore è possibile, con NCO hai la certezza di mangiar bene e di vivere ancora meglio.

Chi sceglie NCO è per una cultura aperta e libera, chi crede al cambiamento delle cose, alla trasformazione della nostra società in una comunità civile e democratica, che sappia costruire e non distruggere.

NCO è il prodotto di un gruppo di ragazzi e ragazze, con lo scopo di ridare dignità ai diversamente abili spesso trattati come derelitti e incentivare l’integrazione.

E’ un’avventura che ha bisogno di crescere e per farlo ha scelto di prendere tutto quel che la terra ha di buono. Ogni singolo ingrediente di ogni singolo piatto è il frutto di un amore che ripaga. Tutto è scelto con cura, con la responsabilità di chi sa accompagnare i buoni propositi con buon cibo.

E’ a tavola che la mente si riposa, i pensieri si chiariscono e alla tavola di NCO, c’è tutto quel che serve.”
E allora visto che nessuno darà un’apertura in terza pagina su un magazine nazionale, ai ragazzi di NCO, ci pensiamo noi…per una cucina solidale, a km0, fatta di tipicità ed onestà locali. Oltre le minacce fatte di piombo ed indifferenza.

 

Tags: , , ,

Comments are closed.