Crea sito

I consigli di amministrazione di Autostrade? Pieni di leghisti

FLAVIO TOSI MATTEO SALVINI ROBERTO MARONI jpegGli impavidi e celoduristi leghisti hanno realizzato un sit, per protestare contro il pagamento dei pedaggi autostradali, con un eloquente cartello: Milano-Como: 8 Euro. Salerno-Reggio Calabria: 0 euro.

Dunque, il tratto autostradale che collega Milano a Como costa 8 euro. Che mi sembra anche un prezzo onesto visto che si tratta di circa 50 chilometri di autostrada in ottime condizioni.

Ma veniamo alla Tangenziale di Napoli (che lo ripetiamo non tange la città ma la attraversa, unico tratto in Europa): tratta Capodichino-Corso Malta, 2 chilometri circa. 0.95 euro (che nei fatti diventano 1 euro visto che molti automobilisti dal 1 Gennaio denunciano la mancata restituzione del resto di 5 centesimi dalle macchinette)

Ora, ditemi, chi è preso in giro da chi? E soprattutto dove ha sede legale la società Autostrade? Dove pagano le tasse i signori Benetton che di Autostrade sono i proprietari? Ve lo dico io, in Veneto. Quindi alla fine della fiera, caro Salvini, i soldi restano in Padania e ti permettono di avere un Pil adeguato ai vostri standard di vita.

Oggi poi leggo una notizia riportata da Dagospia che, se vera, renderebbe ancor più surreali le proteste leghiste.

Come mai il segretario della Lega delle mutande verdi, Salvini, ha fatto un sit contro l’aumento dei pedaggi in autostrada a Gallarate, ma non sulla A4 o in nessuna autostrada del Veneto? Semplice, perchè i cda delle autostrade del nord sono piene di leghisti!

A cominciare dalla Autostrada Brescia-Verona-Padova Spa, che ha aumentato i pedaggi. Chi è il presidente della società? Flavio Tosi! E l’altro consigliere di amministrazione? Attilio Schnek, ex presidente leghista della Provincia di Vicenza, che è anche presidente della A4 Holding Spa.

Ma non è finita qui, altri leghisti sono appoltronati nei cda delle autostrade che hanno appena rincarato i pedaggi per gli automobilisti padani. Dentro Autovie Venete SpA i leghisti sono rappresentati dal presidente Matteo Piasente, ex segretario regionale della Lega in Friuli Venezia Giulia, dal vicepresidente Ivano Faoro leghista legato a Tosi, mentre la società che gestisce il passante di Mestre, la CAV, è presieduta da Tiziano Bembo, responsabile staff del gruppo consiliare della Lega in Consiglio regionale.

Capito?

Per quanto riguarda la Salerno Reggio Calabria, il pedaggio è di 2 euro che per una strada che non è ancora in possesso di alcun titolo (nè standard) per poter essere definita “autostrada” è anche troppo, visto che in Italia gli assi viari che non rientrano nella suddetta categoria, sono tutti gratuiti.

Tags: , ,

Comments are closed.