Crea sito

Finanziamenti per edilizia scolastica: Sud non pervenuto

Sul sito del Ministero dell’Istruzione si legge:

 

Via libera all’assegnazione di oltre 36 milioni per l’edilizia scolastica con lo strumento dei Fondi immobiliari. Il decreto che distribuisce questa somma agli Enti locali beneficiari è stato firmato ed è da oggi disponibile sul sito www.istruzione.it. Prosegue dunque l’impegno del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e del governo nel garantire a studenti, insegnanti e famiglie scuola più sicure e anche più belle.
Grazie alle somme sbloccate si potranno rigenerare strutture obsolete o costruire nuovi edifici dotati degli standard di sicurezza più recenti e di nuovi modelli di spazi di apprendimento.

 

Ed ancora:

La graduatoria è stata elaborata sulla base dell’ordine cronologico di presentazione delle domande previa istruttoria tecnica del Miur. Gli Enti che hanno avuto accesso alle risorse saranno chiamati a firmare apposito protocollo d’intesa vincolandosi formalmente alla realizzazione degli impegni. L’iniziativa consentirà di assegnare a 27 Enti Locali contributi in cofinanziamento per un totale di 36.788.058 euro di risorse statali che svilupperanno un importo complessivo per gli interventi previsti pari a circa 186 milioni di euro.

Se avete la pazienza di scaricarvi l’allegato A, potrete rendervi conto che solo DUE , su VENTISETTE progetti presentati sono stati assegnati al Sud.

Del resto si sa, le scuole delle regioni meridionali non hanno bisogno di alcun ammodernamento, nè messa in sicurezza, sono splendide nella loro arcaica fatiscenza.

Di chi è la colpa? Dei dirigenti scolastici locali? Delle amministrazioni locali? O forse anche di un sistema del “chi primo arriva (nella presentazione della domanda) meglio alloggia” che non prevede alcuna misura perequativa e d’accertamento dei reali bisognie delle emergenze presenti sui territori, in base anche alla popolazione scolastica?

Intanto i politici meridionali, dormono…dormono…dormono…e sognano poltrone…e un posto al sole completamente sconnesso dalla realtà in cui vivono.

Tags: ,

Comments are closed.