Crea sito

Prosegue la mungitura lucana : le compagnie chiedono di sbloccare in Val d’Agri 8 pozzi

  
Alcune fonti di stampa riportano come le compagnie petrolifere in Val d’Agri abbiano chiesto alla regione di sbloccare 8 pozzi. Oltre a Sant’Elia 1 e Cerro Falcone 7 (Marsicovetere) da unica postazione; Caldarosa 2 e Caldarosa 3 (Calvello) da unica postazione; Monte Enoc 6 e Monte Enoc 7 (Viggiano) da unica postazione.
Per tutti manca il Permesso di costruire dei Comuni. Per la messa in produzione del pozzo Pergola 1 (Marsico Nuovo), in perforazione dal 31 agosto, e il suo collegamento alla rete di raccolta esistente, dopo irricevibilità da parte della Regione Basilicata è stato attivato procedimento di Via presso il Mattm il 23 aprile scorso. Iter sospeso per 6 mesi a decorrere dal 3 giugno.
È da ubicare il pozzo esplorativo Serra del Monte (Montemurro). Sul collegamento al Cova e l’allestimento alla reiniezione del pozzo esistente Monte Alpi 9 (Grumento Nova) pesa il «no» al permesso di costruire del Comune di Grumento Nova. Sono poi bloccati diversi interventi di work over su pozzi esistenti sui quali si attende l’ok di Regione e Comuni.

Fonte: Organizzazione Lucana Ambientalista 

Tags: , , ,

1 comment

  1. […] Alcune fonti di stampa riportano come le compagnie petrolifere in Val d’Agri abbiano chiesto alla regione di sbloccare 8 pozzi. Oltre a Sant’Elia 1 e Cerro Falcone 7 (Marsicovetere) da unica postazione; Caldarosa 2 e Caldarosa 3 (Calvello) da unica postazione; Monte Enoc 6 e Monte Enoc 7 (Viggiano) da unica postazione. Per tutti manca il Permesso di costruire dei Comuni. Per la messa in produzione del pozzo Pergola 1 (Marsico Nuovo), in perforazione dal 31 agosto, e il suo collegamento alla rete di raccolta esistente, dopo irricevibilità da parte della Regione Basilicata è stato attivato procedimento di Via presso il Mattm il 23 aprile scorso. Iter sospeso per 6 mesi a decorrere dal 3 giugno.(continua) […]